Grande successo per la terza edizione di BIE 2017, che si è conclusa sabato 20 Maggio presso il Centro Fiera Montichiari. Tre giorni dedicati alla meccanica e alla lavorazione dei metalli, che hanno riscosso un crescente interesse da parte dei visitatori, grazie in particolare all’iniziativa Fabbrica in Fiera, progetto straordinario e unico nel panorama fieristico internazionale.
Per la prima volta è stata infatti creata all’interno di una fiera una linea produttiva completa e funzionante per la produzione di un componente idrotermosanitario in ottone. L’iniziativa ha incuriosito e affascinato gli operatori del settore ed il pubblico che ne hanno riconosciuto il valore sbalorditivo.
“Un vero e proprio miracolo bresciano – come affermano gli organizzatori, Silvano Monteverdi e Carlo Miotto – possibile solo grazie alle eccellenze del nostro territorio, che con capacità senza uguali, hanno saputo fare sistema ad altissimo livello mostrando ai visitatori una vera industria 4.0 completamente automatizzata dall’alto valore tecnologico. Lo spirito di collaborazione è stato massimo, è stato come dare vita ad una vera e propria azienda in tempi da record”.
I numeri: 11 le aziende leader ognuna nel proprio settore che, con il supporto di partner, organizzatore, istituzioni, logistica e Centro Fiera, hanno dato vita al progetto. Circa 6 milioni l’investimento in macchinari, meno di 15 giorni per il montaggio, una squadra di 25 tecnici per l’allestimento e funzionamento, tre le sessioni di attivazione tenute ogni giorno per la durata di 30 minuti cad.
Grande la soddisfazione dei realizzatori della fabbrica, con un afflusso eccezionale di pubblico, un’altissima concentrazione di operatori del settore sia come costruttori che utilizzatori, trattative commerciali e ottime presenze a livello internazionale, tra cui: Turchia, Spagna, Germania, Stati Uniti, Thailandia, Giappone, Russia, Polonia, Svizzera, Croazia, Sud America, grazie anche al supporto dell’iniziativa Incoming Buyer Esteri organizzata con l’Associazione Industriale Bresciana. “Affinché si possa negli anni portare una crescente attenzione di operatori esteri sulle nostre industrie – afferma Italo Giacomini, Presidente di Gruppo Italtelo, promotore di BIE – non possiamo prescindere dall’unire le competenze e le specificità di ognuno, offrendo un prodotto con pochi eguali al mondo”.
Tanti gli appuntamenti che hanno animato i giorni della fiera: convegni specializzati, approfondimenti sull’industria 4.0 e un concorso dedicato agli istituti tecnici, Innovation Inspires Robots, vinto dall’Istituto Tassara di Breno.
Iniziative che sono state possibili grazie ai partner della manifestazione, tra cui l’AIB, che ha giocato anche per la terza edizione un ruolo primario e ha dimostrato la sua assoluta vicinanza all’evento quale appuntamento imprescindibile per l’imprenditoria bresciana.
Una fiera in crescita, dunque, sia per qualità degli eventi presentati e del pubblico altamente specializzato, sia per i numeri, con il desiderio da parte degli organizzatori che le iniziative presentate siano da richiamo per la brescianità nelle prossime edizioni, perché ancora tanto si può fare nel settore e la fiera può essere strumento per le aziende piccole e grandi per valorizzare le proprie realtà ed il territorio.
L’appuntamento è per il 17-18-19 Maggio 2018 con la quarta edizione di BIE e una nuova realizzazione de La Fabbrica in Fiera.